Nevica su L’Aquila.

20130118-020658.jpg

Nevica sulle vostre coscienze assopite.
Nevica sulla semplicità con cui affrontate la vita e la morte, il bene e il male.
Nevica sulle vostre priorità sbagliate, sì sbaglaite, egoistiche e borghesi.
Nevica sul “So chi è stato!” detto dalla figlia diciasettenne della vittima che è anche figlia dell’assassino.
Nevica sul “Sindaco, chiuderete le scuole domani?”.
Nevica su “hanno bloccato la strada. La colpa è di questi stranieri! Ci manca solo questo problema a-noi-brava-gente-terremotata”.
Nevica sui giornalisti che hanno dovuto sentire questi abomini.
Nevica sui giornalisti che continuano a chiamarli omicidi passionali.
Nevica sugli altri tre figli di Hrjeta e su chi si prenderà cura di loro (chi si prenderà cura di loro?).
Nevica anche su di me, che sono qua a scrivere…ma che mi scrivo? Ma chi mi legge? Ma poi a che serve? Che avrei dovuto prendere la macchina, andare da loro, portargli una cioccolata calda e dargli il mio cuore, che questa notizia mi ha fatto cadere in mano.
Ma nevica, ora nevica.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...