LA ZARINA HA VINTO IL LIEBSTER AWARD! Evviva Madame La Gruccia!

liebsterblogaward (1)Più di una settimana fa La Zarina (cioè io) insieme ad altri blogger, siamo stati insigniti del premio Liebster Award. Yeah!

La meravigliosa blogger che mi ha onorata del premio – e passato la mano per proseguire la premiazione – è la mia amica di penna Madame La Gruccia. La ragazza tratta (in modo molto accattivante ed ironico) di moda e stile – sono due cose ben distinte, occhio (!) ed è l’unica persona che è riuscita a farmi superare il trauma della non-esistenza di Martina Alice De Carli. Quindi: GRAZIE Angela! Spero di continuare a meritare la tua stima a suon di post.

Ma cos’è il Liebster Award? Questo delizioso premio nasce dall’esigenza di dare un merito e un minimo di visibilità a quei piccoli blog (come il mio) che hanno meno di 200 follower (duecentooo???) e che tentano di raccontare i vari aspetti del mondo con onestà, fantasia, eleganza, bravura e impegno – almeno questa è l’intenzione.

Essendo il mio uno spazio “generalista”, anche i blog da me selezionati andranno a coprire i vari argomenti presenti nella blogosfera. Come sapete, spesso ho definito Where there’s a will, there’s a way una casa e quindi, seguendo questo criterio, ho deciso di assegnare ad ogni blog premiato una stanza, così da creare una immaginifica casa virtuale.

Fatte le dovute premesse e ringraziamenti, passiamo ora alla premiazione (i blog saranno elencati in ordine alfabetico):

Blind Chaos è una cabina armadio sgargiante. Piena di specchi e luci stroboscopiche. E’ la stanza dove le bambine indossano le scarpe verniciate delle madri e i boa delle zie. [Moda]

Dream-Walk-In-Closet-2Bloggaccino è la stanza del camino, dove ci si ritrova con amici e parenti a raccontare storie vere o verosimili, a immaginare paesaggi visti o da scoprire ancora. Tante risate, tanto calore. [Fotografia, racconti]
camino
Le BONPON è la cucina. Una cucina raffinata, un po’ glamour ma mai scontata. Perfetta unione tra gusto ed estetica – e Dio solo sa, quanto le due cose siano per me essenziali. [Ricette]
Kitchen
Fuori Genere è la camera da letto. Luogo dove poter consumare grandi amplessi o sciogliersi in abbracci amicali. Non certo per donnine in rosa che attaccano alle pareti Hello Kitty o Simon Le Bon (senza offesa), ma donne battagliere. Femministe è una parola che non mi convince, ma loro probabilmente si definirebbero così. Tipe toste che combattono e denunciano per i loro diritti e per quelli di chi è meno forte e più oppressa di loro. [Denuncia di genere]

Bedroom

Passionindia è un meraviglioso terrazzo panoramico dal quale poter osservare e apprendere notizie sulla cultura indiana. E’ un terrazzo pieno di libri, cartine, cibi, colori…che consente di apprezzare il viaggio, pur restando ferma, per il tempo di lettura, poi chissà… [Viaggio, cultura, India]

Overlooking-hyderabad-from-a-terrace-at-the-opulent-taj-falaknuma-palace

La Rockeuse è decisamente la stanzetta per le prove, per gli appunti e per la crescita. Dove ogni adolescente (e post adolescente) che si rispetti ha lasciato ricordi indelebili e limonate olimpioniche. Caos, rumore, ironia e battuta pronta. Lei: bionda, giornalista, amante del rock, sulla carta molto simile a me, sul web molto diversa e per questo stimolante. Con un amore comune (scoperto da poco) abbiamo amato intensamente entrambe – e negli stessi anni – Massimo Coppola! [Rock, Life style]

f012e99a67e87e575fd8f2bbc04c6caa

Sindrome di Snoopy (ha preso 120 decisioni, tutte sbagliate). E’ l’ultimo blog premiato ed è la sala d’ascolto della casa virtuale. Qui si parla di vita, di esperienze piccole e grandi, si condividono passioni, brani musicali, fotografie, post pieni di voglia di comunicare il proprio mondo. La immagino come una sala piccolina, dai colori chiari, i suoni nitidi e poltrone, tappeti, coperte…molta morbidezza e molto sound. [Life style]

listening room

9 pensieri su “LA ZARINA HA VINTO IL LIEBSTER AWARD! Evviva Madame La Gruccia!

  1. …dovrei copiare il commento di La Rockeuse, visto che è esattamente la prima cosa che ho pensato.
    Ti ringrazio, quella sala d’ascolto mi piace davvero tanto. Anzi, già che si parla di sound, mettiamoci anche un sottofondo (spero ti piaccia) 🙂

    • Hai ragione, sono stata ferma un bel po’. Proprio ieri ho scritto un post che prova a spiegare, tra le righe, il perché. Comunque sì: più impegno d’ora in poi.🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...